PFF: a Pentedattilo parte l’XI edizione del festival

Redazione
Vota questo articolo

Dal 7 all’11 dicembre torna a Pentedattilo il PFF. Più di cento opere da 40 nazioni del mondo per l’edizione numero undici nel fantastico borgo reggino.

pffIl Pentedattilo Film Festival con l’XI edizione (7/11 dicembre), apre con entusiasmo la sua seconda decade. Un programma importante ed ambizioso che si pone la sfida di creare e sviluppare un contenitore culturale che possa veicolare tra il pubblico la più recente produzione internazionale di cinema breve. Più che una scommessa oramai una certezza, che il PFF continuerà a perseguire espandendo il suo palinsesto di programmazione, puntando sull’internazionalizzazione come elemento di crescita e confronto multiculturale.

La Calabria con la singolarità del borgo incontaminato di Pentedattilo, diventa così terra straordinaria, capace di attrarre la bellezza dell’arte cinematografica, alla ricerca dei nuovi cineasti che stanno attraversando i maggiori circuiti di innovazione del cinema contemporaneo, come sottolineato anche dal prestigioso gemellaggio con la University of Southern California Cinematic Arts. Oltre 100 cortometraggi (in rappresentanza di ben 40 nazioni) sono stati selezionati dalla direzione artistica, l’attore e regista Americo Melchionda e lo sceneggiatore Emanuele Milasi, coadiuvati dall’attrice Maria Milasi e dalla sceneggiatrice Alessia Rotondo. Saranno al vaglio di una giuria composta da grandi nomi e registi pluripremiati, alcuni dei quali saranno protagonisti di workshop formativi di eccelso livello indirizzati ai filmmakers, registi, illustratori, produttori e studenti.

Fra i laboratori del PFF, spicca la master class “Road to Oscar” diretta da Basil Khalil e Daniel Chan, regista e sceneggiatore candidati all’Oscar nel 2016 per il cortometraggio “Ave Maria”, in cui insegneranno come pensare e realizzare un corto per poter ambire agli Academy Awards. Inoltre, in anteprima Marino Guarnieri, uno dei registi di “Gatta Cenerentola”, svelerà la genesi del film attraverso il workshop “Gatta Cenerentola – how to make it”. Il film di animazione interamente realizzato a Napoli, dopo la presentazione all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, si trova adesso nell’ambita short list di 26 film di categoria tra i quali verranno scelti i cinque candidati agli Oscar 2018. “Gatta Cenerentola” verrà poi presentato, nell’ambito del festival, per la prima volta nella città di Reggio Calabria l’11 dicembre in doppia proiezione alle 20.00 e alle 22.00 presso il Cine Teatro Metropolitano. Un altro workshop internazionale impreziosisce l’offerta formativa del festival: “Animation Narratives”, diretto dalla regista ungherese Éva Katinka Bognár, già insegnante alla celebre MOME di Budapest. Tutti i workshop saranno realizzati durante le giornate del festival presso il Borgo Antico di Pentedattilo.

All’interno del ricco programma, che prevede proiezioni, eventi speciali, installazioni per una festa del cortometraggio che ogni anno porta in Calabria eccellenze della cinematografia breve internazionale, il 9 dicembre si effettuerà anche l’importante forum: “Il GeoPARCO Nazionale dell’Aspromonte verso il riconoscimento UNESCO a cura dell’Ente Nazionale Parco dell’Aspromonte”. Il festival è realizzato da Ram Film, l’evento è co-finanziato, quale “Grande Festival di rilievo Internazionale”, dalla Regione Calabria a valere sul PAC 2017.

Tutti gli altri dettagli su www.pentedattilofilmfestival.net e sui canali media ufficiali.

Ascolta il podcast dell’intervista a Emanuele Milasi, direttore artistico del PFF

ultimo aggiornamento:
Redazione
Redazione

MENU