Diritti d’autore: Radio Barrio vira sulla free music

Written by on 4 Gennaio 2018

Diritti d’autore: Radio Barrio vira sulla free music
Vota questo articolo

Nelle selezioni musicali di Radio Barrio non ascolterete più brani coperti da diritti d’autore o connessi. Ma nel 2018 le novità non si fermano qui.

dirittiAvrete notato che da qualche giorno le selezioni musicali della Radio non sono più online. Dopo cinque anni e 30 mila ore circa di dirette, programmi, musica, interviste e intrattenimento, si è deciso di premere sul tasto pause. Il progetto radiofonico cambia faccia e pelle.

Radio Barrio è viva e lotta, e lotterà insieme a noi” per molto tempo ancora, ma lo farà con una veste e delle sonorità diverse rispetto quelle che hanno accompagnato le attività di questi anni. La decisione che il gruppo dirigente del Circolo Arci Il Barrio ha preso negli ultimi mesi, di concerto con gli organismi territoriali e nazionali dell’Associazione, è, in vero, nell’aria da più di un anno ormai. Troppe risorse perse, troppe limitazioni mascherate da opportunità. La musica che ha fatto parte delle playlist della Radio, dei programmi musicali e quelli di intrattenimento, sarà d’ora in poi al 100% libera. Da questo 2018 non sarà più possibile ascoltare brani musicali coperti e tutelati da diritti d’autore o diritti connessi legati a società di colletta, ma solo tutelati tramite speciali licenze non esclusive, come quelle Creative Commons ad esempio.

Non è una novità per Radio Barrio, anzi. Le selezioni musicali proposte in questi anni sono state per la gran parte mirate alla promozione di autori, artisti e gruppi emergenti o che comunque proponevano musica free. Fin da subito l’obiettivo era quello di essere megafono per chi voce ne ha poca o non ne ha. In questa direzione, in ordine sparso, hanno lavorato negli anni i programmi Il Barrio, CSI, Indie Sonar, Jump, Social Club, Gli Indi(e)sponenti, Rock Blues & Dintorni, Osteria Pivano, GenerazioneIT e ancora tanti altri. L’unica differenza è che non sarà più possibile ascoltare People have the power di Patti Smith come sigla di Stay Tuned o Lacio Drom dei Litfiba per On the Road, o, ancora, Kodachrome di Paul Simon per Kodachrome.

Come sempre, nel Barrio, le rivoluzioni vengono accolte con entusiasmo, quasi con piacere, e con la consapevolezza che il cambiamento porta con sé quella nota di freschezza che non fa mai male. Tant’è vero che le novità non si fermeranno qui e, in questo 2018, toccherà stare attenti e sempre collegati. Ci sarà da divertirsi! #StayTuned


IN ONDA

Current track
TITLE
ARTIST

MENU