“La fine è il mio inizio” di Radici In Movimento

Redazione
Vota questo articolo

Si è concluso mercoledì 1 novembre il progetto Radici In Movimento del Circolo Arci Paganìa di Roccabernarda.

Si è concluso mercoledi 1 novembre con un evento di commiato al teatro greco di Roccabernarda, il progetto Radici In Movimento dell’Arci Paganìa finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani No Profit”.

L’evento, che ha visto la presenza delle amministrazioni comunali che hanno attraversato il progetto del piccolo centro del Marchesato crotonese, si è chiuso con la presentazione dell’opera d’arte “Saperediffuso” a cura del gruppo romano di arte contemporanea Numero Cromatico.

Un diffusore installato nel teatro che ogni giorno, come le campane di una chiesa, diffonderà  voci e interpretazioni diverse che raccontano le bellezze del territorio rocchisano.

Ogni giorno gli abitanti, i curiosi, i turisti ecc. potranno ascoltare la narrazione delle bellezze territoriali, fatta da voci, tonalità e accenti diversi. Una bellezza che parla di un luogo attraverso le parole di chi lo ha vissuto e lo vive. Una bellezza capace di stimolare la curiosità e il desiderio, di introdurre, all’interno di una piccola comunità, una coesione fondata sulle unicità del territorio e sulle singolarità degli individui.

Il progetto Radici In Movimento è stato un percorso completato da azioni culturali di diverso tipo, dai laboratori (musica classica, musica tradizione, fotografia, teatro, arte contemporanea) agli incontri con gli autori, dai momenti di improvvisazione musicale che hanno previsto seminari, ai convegni, dalle due Giornate Internazionali del Jazz, ai concerti.

Azioni culturali che hanno messo al centro dell’attenzione Roccabernarda, facendo arrivare nel piccolo centro del marchesato importanti artisti legati al mondo della musica e della cultura.

La cultura al centro è stato l’obiettivo del progetto, che ha coinvolto direttamente oltre il 70% degli abitanti fra i 15 e i 35 anni in almeno un laboratorio e la totalità degli abitanti in maniera indiretta, attraverso gli spettacoli e i convegni.

Oggi il teatro greco, grazie anche all’opera “Saperediffuso”, è nuovamente un centro di aggregazione socioculturale per il paese e non solo,  da dove si continueranno a proporre spettacoli e dove si produrranno altre azioni culturali che prenderanno il via dall’esperienza avviata grazie al progetto Radici In Movimento.

[FONTE: comunicato stampa dell’organizzazione]


Radici in movimento

Il progetto Radici in… Movimento, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Avviso Pubblico “Giovani per la valorizzazione dei Beni Pubblici” al Circolo Arci Paganìa, in collaborazione con il Comune di Roccabernarda, Arci Calabria, Arci Crotone, Radio Barrio, Istituto Musicale L.Vinci Comune di Roccabernarda, Associazione G. Verdi, ProLoco Roccabernarda.

ultimo aggiornamento:
Redazione
Redazione

MENU